LG riscrive le regole del gioco con le nuove serie di televisori OLED

LG riscrive le regole del gioco con le nuove serie di televisori OLED
TV OLED LG

LG, il rinomato gigante dell’elettronica, si sta preparando a lanciare sul mercato nel 2024 un’esaltante nuova linea di TV OLED che intende ridefinire lo standard dell’intrattenimento domestico. Quest’ultima offerta comprende le sofisticate serie M4, G4, C4 e B4. Benché queste non presentino una tecnologia di pannello rivoluzionaria, si distinguono per le prestazioni notevolmente migliorate, in parte grazie all’incorporazione di nuovi processori potenziati dall’Intelligenza Artificiale (IA).

Il modello G4, in particolare, emerge come il fiore all’occhiello della collezione, con la sua straordinaria luminosità rafforzata dalla funzione Peak Highlighter. Questa caratteristica consente ai modelli premium di superare del 150% la luminosità dei modelli di base B4, un progresso notevole visto l’altissimo standard già stabilito dalla serie precedente G3. La luminosità potenziata si concentra sui dettagli minori, interessando fino al 3% della superficie dello schermo, per un’esperienza visiva ancora più coinvolgente.

Centrale nella nuova gamma è il processore α11 AI 4K, che sarà il cuore delle serie G4 e M4. Il processore si distingue per essere significativamente più evoluto del suo predecessore α9 AI, tanto che LG ha deciso di battezzarlo con un nuovo nome per sottolineare il salto prestazionale. Il α11 AI brilla per la sua maggiore capacità di calcolo, una grafica raffinata e, in particolare, per la potenza di elaborazione delle reti neurali per le funzionalità di IA. Una delle innovazioni più salienti è la AI Directors Processing, che analizza e processa le immagini affinché riflettano l’intento creativo originario del regista, grazie alla formazione dell’IA sui principi fondamentali della fotografia cinematografica. La tecnologia AI Super Resolution estende ora il suo campo d’azione a tutte le sorgenti, persino quelle soggette a copyright, per offrire un’immagine di estrema nitidezza e realismo.

Nell’ambito audio, i miglioramenti introdotti dal processore α11 AI sono significativi. La funzione AI Voice Remastering, sfruttando il deep learning, consente di isolare e ottimizzare i dialoghi per una chiarezza e intelligibilità senza precedenti. Inoltre, la virtualizzazione AI Surround Sound si arricchisce passando da un sistema 9.1.2 a un più immersivo 11.1.2 canali.

La serie M4 si pone come punto di riferimento nel comparto dei TV wireless, offrendo una gamma di dimensioni e la peculiarità di un box esterno per le connessioni che si collega allo schermo senza utilizzare cavi. Questa soluzione assicura una trasmissione di audio e video di alta qualità con bassissima latenza. Inoltre, la tecnologia Brightness Booster Max garantisce un livello di luminosità e dettaglio ancora più sorprendente.

Continuando nella tradizione del “gallery design”, la serie G4 introduce un elegante piedistallo ridisegnato come alternativa al montaggio a parete. La serie C4, pur non spingendosi alle prestazioni dei modelli di punta, vanta comunque un avanzamento considerevole rispetto al predecessore C3, merito della tecnologia Brightness Booster.

Per gli amanti della connettività e del gaming, tutte le serie M4, G4 e C4 sono dotate di ben quattro ingressi HDMI 2.1, supportando tecnologie come AMD FreeSync Premium, NVIDIA G-Sync e frequenze di refresh variabili fino a 144 Hz. La serie B4, posizionandosi come l’entry level OLED di LG, integra il processore α8 AI e una frequenza massima di refresh di 120 Hz.

Completando il quadro delle funzionalità, l’intera gamma OLED sarà compatibile con Dolby Vision e Dolby Atmos, e beneficerà di una politica di aggiornamenti software che garantisce supporto per 5 anni. I modelli faranno il loro debutto sulla scena commerciale in primavera, con prezzi e ulteriori dettagli che verranno rivelati in seguito. Una prima occhiata sarà possibile al CES di Las Vegas, dove gli appassionati potranno anticipare l’esperienza di un intrattenimento domestico all’avanguardia.