Embracer uccide Deus Ex 3? Scopri cosa sta accadendo al leggendario gioco di Eidos Montreal!

Embracer uccide Deus Ex 3? Scopri cosa sta accadendo al leggendario gioco di Eidos Montreal!
Deus Ex 3

Attenzione fan di Deus Ex, la notizia che sta scuotendo il mondo videoludico è un autentico fulmine a ciel sereno: Deus Ex 3 non vedrà mai la luce! Sì, avete letto bene. È con il cuore pesante che vi informiamo che il gigante Embracer Group ha troncato il futuro della serie, mettendo la parola fine allo sviluppo del terzo capitolo dell’amatissima saga. E come se non bastasse, questa decisione ha portato alla drammatica perdita di ben 97 posti di lavoro presso Eidos Montreal, la celebre casa di sviluppo dietro al mitico franchise.

Il caos è scoppiato quando Embracer Group, la compagnia che ha acquisito Eidos Montreal, ha deciso di piantare una bandierina nel progetto Deus Ex 3 e schiacciare il pulsante di stop su quello che si preannunciava come un’avventura cyberpunk senza precedenti. Questo colosso dell’intrattenimento, noto per la sua fame di acquisizioni, ha ritenuto che il progetto non fosse allineato con la loro visione strategica. Una mossa che ha lasciato sgomenti tutti i fedeli seguaci della serie.

L’impatto di questa decisione è stato devastante: quasi un centinaio di anime creative hanno dovuto dire addio ai loro posti di lavoro. Questo non è solo un duro colpo per i dipendenti coinvolti, ma è anche un segnale di allarme per l’industria dei videogiochi. Che cosa significa per il futuro dei titoli AAA? Che direzione sta prendendo questo settore?

L’entusiasmo che circondava Deus Ex 3 era alle stelle. I giocatori già immaginavano di immergersi nuovamente in quei cupi scenari futuristici, pronti a svelare complotti e a lottare contro le ingiustizie di un mondo corrotto dalla tecnologia e dal potere. La sensazione di potenziare il proprio personaggio con impianti cibernetici e prendere decisioni morali che influenzavano il corso della storia era qualcosa che molti attendevano con trepidazione. Tuttavia, tutta questa attesa è stata spazzata via in un attimo, come un castello di carte al soffio impetuoso di un vento inaspettato.

Embracer Group, d’altronde, non sembra interessato a giocare secondo le regole del sentimentalismo o della nostalgia. La loro scelta è stata chiara e tagliente come una lama: eliminare ciò che non si allinea ai loro piani. Il mondo dei videogiochi è spesso crudele e senza pietà, e questa vicenda ne è la prova vivente.

Ma non possiamo fare a meno di chiederci: quale destino attende ora il franchise di Deus Ex? Riuscirà a risorgere dalle sue ceneri come una fenice, o è condannato a rimanere sepolto nell’oblio? Nonostante la delusione, i fan rimangono in attesa, speranzosi che, in qualche modo, il futuro possa ancora riservare una sorpresa.

Per ora, il sipario si chiude su Deus Ex 3, un progetto che avrebbe potuto ridefinire il genere cyberpunk nei videogiochi. Ai 97 dipendenti di Eidos Montreal va tutta la nostra solidarietà in questo momento difficile, con la speranza che possano presto trovare nuove opportunità in cui esprimere il loro indiscusso talento. E a voi, appassionati di Deus Ex, non resta che riporre le vostre nanotecnologie virtuali nel baule dei ricordi, in attesa di tempi migliori.